Risvegli
di Agramante

 

In ogni giorno che Dio ci ha mandato,
mi meraviglio per gli occhi, pe l viso,
per i capelli doro, il dolce riso,
il tuo profumo e il candido incarnato;

per vita stretta e seno rilevato,
per il sedere cos ben diviso
tanto che penso che dal paradiso
per il piacere mio Dio tha mandato
.
Ma ci che toglie a me il cuore dal petto,
quando coricata a me vicina,
serena, rilasciata il chiaro aspetto,

mi sveglio al giorno muovo ed mattina:
e pieno di paura e di sospetto
Ti scopro e scopro ancora la vagina.







 

 

sedici_bis