La scatola cinese
di MDS

 


Rapido Ŕ il gesto che passa la mano dietro la mia testa e me l'abbassa decisa sul pube, giÓ nudo. Non l'ho mai fatto e non so farlo. Ma non mi ribello. Sento crescerlo inesorabile nella bocca. Invade i denti, le gengive, la gola. Chiudo gli occhi. E' la mia scatola cinese. Lui s'aiuta con il ritmo del bacino che mi fa alzare e calare la testa, piegandomi a seguirlo. Lo sento gemere, e un fiotto caldo e denso mi riempie la gola, sto per soffocare. Io sono sposato, ma ho pensato alla tua bocca ogni notte.










 

 

ventinove