Treno
di Mirtilla

 

ti ricordi la prima volta che ci siamo incontrati?
non sapevamo nulla, io di te, tu di me
eppure non hai perso tempo, non hai lasciato nulla al caso
non hai chiesto il mio nome, ma hai voluto provare tutto
toccare il mio corpo in ogni sua piega
leccare ogni centimetro di pelle
spremere con violenza i capezzoli
mordere la carne
mi hai amata tutta la notte con una violenza che non aveva eguali
quello che mi hai donato qualcosa di unico
mi hai lasciato sola su quel treno, senza neanche dirmi il tuo nome





 

 

trentasette