R
espiri? Sospiri? Si, lievi ma impalpabili,  come un pensiero fisso,  
come quello che da giorni ti segue... e sono sicura che per il suo gravarti addosso, tu possa sentirlo, ...  
Guen Ŕ la che aspetta.

Per adesso immaginala.... la immagini?   Sempre io, AlemÓr.

 

 
     
  Comincia cosý. Un giorno quasi per caso, a frasi alternate, come anelli di catena.   
Il racconto a quattro mani di un' isola, un naufrago, una donna ed un serpente, scritto da Alemar e Faber.
Forse la spiaggia esisteva giÓ da prima, forse fu creata da un improvviso maremoto che rovesci˛ la terra e la fece mare, e riempý
il mare emergendone sospinta dagli abissi un'isola. Improvvisa.
Su quell'isola arriv˛ portato dalle onde un uomo naufragato in una strana collisione in mare, durante la tempesta durata cinque giorni e cinque notti.
La donna col serpente viveva lý forse da sempre...
Se vuoi seguirli, non fare rumore.
                Silenziosamente, segui, di Guen, Bejaflor, il serpente...